FILOSOFIA E METODO

L'ideatore Joseph Hubertus Pilates nato a Dusseldorf in Germania (1880 -1967) di salute cagionevole, decise di effettuare degli studi sull'anatomia e sullo sviluppo muscolare che, insieme a numerose discipline sportive divennero parte integrante della sua adeolescenza.
Nel 1912 si trasferì in Inghilterra dove divenne istruttore di autodifesa per la scuola di polizia.
Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, venne trasferito sull'isola di Man a contatto con soldati mutilati e immobilizzati da tempo, decise di costruire dei macchinari atti alla riabilitazione dei soggetti, applicando molle e cavi ai letti negli ospedali.
Nel 1926 trasferitosi negli Stati Uniti, a New York aprì uno studio e cominciò a codificare la tecnica. La prima parte era incetrata solo sul Mat-work, esercizi eseguiti a corpo libero su di un materassino, che venne pubblicata nel suo primo testo sulla tecnica “The return to life through Contrology”. Successivamente, sperimentò l'utilizzo di alcuni macchinari ideati per la riabilitazione e per lo sviluppo muscolare.
Morì nel 1967. La moglie Clara continuò la sua opera e diffuse la tecnica con il nome dell'ideatore.

IL METODO
Il metodo Pilates si basa su 6 principi fondamentali:

  • Concentrazione: il fulcro della concentrazione è interno, è la consapevolezza di sé, del proprio corpo e dello spazio in cui si muove. La concentrazione permette di avere il controllo che è il secondo principio fondamentale
  • Controllo: non solo del movimento specifico che si sta eseguendo, ma anche della postura, della posizione della testa, degli arti, del bacino e perfino delle dita dei piedi
  • Baricentro: stabilizzazione del baricentro attraverso un lavoro ed esercizi particolari nella regione lombare, addominale e dorsale. Rafforzamento del centro del corpo “Power House”.
  • Fluidità: sviluppare fluidità e controllo dei movimenti per ottenere l'armonia
  • Precisione: perfezionare ogni dettaglio, lavorando sui muscoli più deboli. Miglioramento del tono in tutta la struttura, movimenti bilanciati, organi protetti senza affaticare inutilmente il corpo.
  • Respirazione: scandisce il ritmo naturale al movimento liberando energia e riducento lo sforzo fisico e mentale

IL METODO PILATES NELLO SPORT
Il metodo Pilates aiuta a mantenere un equilibrio tra forza e flessibilità assicurando l'esecuzione più efficiente dei movimenti. Se praticato regolarmente aumenta la forza, la flessibilita’, l’equilibrio, il controllo respiratorio, la resistenza, la coordinazione e il ritmo, elementi fondamentali per prevenire lesioni. E’ sicuramente il metodo ideale per coloro che desiderano potenziare e armonizzare i muscoli.

IL METODO PILATES E LA DANZA
I primi a sperimentare l'efficacia del metodo Pilates sono stati i ballerini, che lo utilizzano da sempre per rafforzare i muscoli e ritrovare la concentrazione ideale ma, a loro, si sono aggiunti anche gli sportivi alle prese con infortuni, personaggi del mondo dello spettacolo alla ricerca di tono ed elasticità perdute e, tutte quelle persone che cercano un risultato certo, attraverso l'ottimizzazione del tempo dedicato alla cura del proprio corpo.
Il Metodo di pilates è infatti il modo giusto di mantenersi in forma con dolcezza. Potenzia, allunga e rimodella la muscolatura senza stressarla, agendo prioritariamente sulla postura.

 

 
Pilates Wellness Studio di Sabina Mohovich - Via San Nicolò 33 - 34121 Trieste - piva 01168880324